martedì 14 gennaio 2020

Scuola razzista verso i Nativi Americani

Meno di un anno dopo aver votato per rimuovere il nome di una mascotte della scuola che alcuni nativi americani avevano ritenuto razzista, il consiglio scolastico di una piccola città del Connecticut ha votato per ripristinarlo.

I Redmen (Uomini rossi) che erano diventati Redhawks (Falchi rossi) in autunno, saranno ora conosciuti di nuovo come Redmen. La decisione fa seguito all'elezione di un consiglio scolastico a maggioranza repubblicana a Killingly, nel Connecticut, una città di circa 17.000 abitanti nel nord-est del Connecticut. Il consiglio era stato in precedenza democratico di maggioranza.

I repubblicani alle elezioni di novembre si sono

espressi in gran parte sulla piattaforma per riportare la mascotte dei Redmen alla Killingly High School, hanno detto i membri del consiglio.

Un sondaggio scolastico ha mostrato che la maggior parte degli studenti voleva mantenere la mascotte dei Redmen, mentre la maggior parte del personale di Killingly voleva sostituirlo.

Alcuni nativi americani hanno affermato che usare il nome Redmen come mascotte scolastica a Killingly è senza dubbio razzista.

"Siamo in un momento in cui il dolore e la decimazione dei nostri antenati sono molteplici, rievocati e commercializzati", ha dichiarato Angelina Casanova-Bell, responsabile degli affari legislativi nazionali per la nazione tribale Mashantucket Pequot situata nel Connecticut sud-orientale.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento