venerdì 10 gennaio 2020

Scuole uguali per tutti

NEW YORK CITY è famosa per la sua diversità. Eppure più di un milione di alunni della città, che sono per lo più non “bianchi”, frequentano alcune delle scuole più segregate del paese. Sono persino più segregati delle scuole in alcune città del sud come Atlanta. Ma un distretto scolastico a Brooklyn sta mostrando i primi segni di successo in una spinta verso l'integrazione.

Il distretto 15 comprende costose case in pietra

arenaria a Park Slope, enclavi di immigrati a Sunset Park e uno dei più grandi progetti di edilizia popolare del paese a Red Hook. Nonostante ciò, è rimasto intensamente segregato. I bambini più ricchi, e di solito “bianchi”, in età scolare accorrevano nelle "buone scuole" del distretto. L'anno scorso, dopo una campagna per genitori, il distretto ha eliminato le schermate di ammissione, che includevano punteggi dei test, presenze e registri di comportamento, per le sue 11 scuole medie. I genitori classificano ancora le loro scuole preferite, ma ora il distretto utilizza una lotteria, con il 52% dei posti in ogni scuola riservati agli alunni che provengono da famiglie povere, che stanno ancora imparando l'inglese o sono senza casa.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento