giovedì 13 febbraio 2020

Scuola chiama la polizia per bambina di 6 anni

Una scuola elementare della Pennsylvania ha chiamato la polizia dopo che una bimba di un asilo, peraltro con la sindrome di Down, ha fatto il gesto della pistola con la mano verso la sua insegnante.
Gli agenti hanno concluso che non vi era alcuna minaccia, ma la madre della bambina ha dichiarato che sono andati troppo oltre, ovviamente riferendosi alla scuola.
Maggie Gaines ha invitato il distretto scolastico di Tredyffrin-Easttown ad aggiornare la sua politica di valutazione delle minacce dopo che sua figlia Margot di 6 anni è stata interrogata dagli amministratori per aver fatto un gesto con la pistola al suo insegnante di scuola elementare e ha fatto finta di spararle.
Gaines ha detto che era un'espressione innocua di rabbia. Ma la scuola di Margot nel sud-est della Pennsylvania ha stabilito che le sue azioni sembravano minacciose, quindi hanno condotto una valutazione della minaccia.

Gli amministratori hanno concluso che Margot costituiva una "minaccia temporanea" e non intendeva fare del male a nessuno, ma hanno comunque chiamato la polizia di Tredyffrin.
Il distretto ha spiegato che chiamare le forze dell'ordine è parte del protocollo di sicurezza. Ma Gaines ha affermato che nel caso di sua figlia, il distretto ha frainteso la propria politica.
E poi ci lamentiamo dei nostri insegnanti...

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento