martedì 10 marzo 2020

Bambino di sette anni ammanettato a scuola

Un addetto alla sicurezza di una scuola in Florida ha ammanettato un bambino di sette anni con bisogni speciali e lo ha portato in una struttura di salute mentale, una decisione che la madre del ragazzo sta criticando ma i funzionari della scuola stanno difendendo.

È la seconda volta da settimane che i funzionari della Florida sono stati criticati per aver trattenuto un bambino in giovane età per un crollo emotivo a scuola.

Tyeisha Harmon di Clearwater ha detto ai giornalisti che suo figlio, il quale ha problemi emotivi e dovrebbe avere un ambiente strutturato, ha perso il controllo in classe mercoledì scorso alla scuola elementare di Belcher. Ha detto che recentemente ha cambiato aula, cosa che lo ha agitato.

Che cosa è successo esattamente in classe non è noto. Harmon dice che la scuola l’ha chiamata, ma

quando è arrivata suo figlio era stato portato in una struttura per la salute mentale. Ha detto che è stato esaminato e rilasciato quattro ore dopo. Mostrandole i segni sui polsi, le ha detto che era stato ammanettato prima di essere portato via in una macchina della polizia.

"Ammanettarlo e metterlo sul sedile posteriore, non solo lo hai ammanettato ma lo hai fatto così forte che ha lasciato segni sulle sue mani e lui ha sette anni. Che cosa avrebbe potuto fare? Ha sette anni ed era seduto sul sedile posteriore ", ha dichiarato la Harmon.

I funzionari della contea di Pinellas hanno rilasciato una dichiarazione a difesa dell'ufficiale, affermando che il figlio della Harmon “stava svolgendo attività pericolose che avrebbero potuto ferire lo studente o altri. Tenete presente che il fermo degli studenti viene utilizzato come ultima risorsa solo quando altri interventi non hanno risolto il problema. La sicurezza, la salute e il benessere dei nostri studenti e del personale è la nostra massima priorità."

Ammanettando un bambino di sette anni e scortandolo fuori in un auto della polizia...

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento