giovedì 5 marzo 2020

Truffa scolastica: corsi a distanza al posto di lauree

La polizia è stata chiamata ad agire contro un collegio tecnico nella provincia di Chainat in Thailandia per presunto addebito di costose tasse scolastiche ma non riuscendo a conferire agli studenti le relative lauree.

Suchada Krahothong, laureata, ha dichiarato di aver pagato 50.000 baht (circa 1500 euro) per un corso di un anno che il college ha pubblicizzato come "programma speciale".

Nonostante abbia frequentato regolarmente le lezioni tramite un accordo di apprendimento a distanza di Ratchaburi, dopo il completamento del corso non le è stato concesso alcun certificato professionalmente elevato.

La donna ha affermato di aver bisogno del certificato per candidarsi per un posto di lavoro.

Ha aggiunto che aveva chiesto spiegazioni al college solo per sapere che l'istituto avesse avuto problemi finanziari, costringendo a chiudere i centri di studio fuori dal campus nel distretto di Mui di Chai Nat.

"Voglio che la polizia agisca contro il college e i

docenti con l'accusa di frode", ha detto Suchada dopo aver presentato una denuncia alla Divisione per la repressione del crimine mercoledì.

La 27enne era tra gli studenti che si erano iscritti alle lezioni domenicali di lunga distanza tenute presso l'Organizzazione amministrativa Ban Rai Tambon (TAO) di Ratchaburi.

La Sig.ra Suchada ha dichiarato di ritenere che lei e altri studenti siano stati traditi nel pagare ingenti somme alla scuola, che, ha appreso in seguito, non ha potuto istituire centri di studio fuori dal campus. Ha aggiunto che la scuola ha accettato solo di darle un quinto della somma spesa come risarcimento.

Più di 200 studenti hanno presentato reclami alla Commissione per l'istruzione professionale, a seguito della chiusura dei centri di apprendimento a lunga distanza che il college ha aperto in molte province, tra cui Nakhon Pathom e Samut Sakhon.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento