giovedì 2 aprile 2020

Ci manca la scuola

“Mi mancano i miei amici e gli insegnanti”. Questo è stato il messaggio che Muhamad Solahudin Ramli ha ricevuto da alcuni studenti parlando online con loro alcuni giorni fa. Rispetto alla sensazione di essere fuori dalla scuola durante le normali vacanze scolastiche, questo periodo di isolamento rappresenta una storia completamente diversa.

È vero che l'assenza rende il cuore più affezionato. Le scuole possono essere temporaneamente chiuse ma l'apprendimento dovrebbe continuare. Non solo, lo farà.

Aiuta gli studenti a rilassare la mente dalla crisi globale deprimente, ma è anche un modo per mantenere alto il loro interesse di apprendimento.

Gli approcci pedagogici raccomandati ai vecchi

tempi dai pionieri dell'educazione come Jean Jacques Rousseau, Friedrich Froebel e Maria Montessori, così come l'implementazione dell'apprendimento del 21° secolo nelle aule, dimostrano ora che l'apprendimento è stato percepito e rappresentato come un processo che rallegra il giorno e apre la mente.

Assistiti e facilitati dagli insegnanti, gli studenti possono mantenersi impegnati accademicamente mentre stanno a casa mentre rivedono le lezioni precedenti, aumentano la loro comprensione di vari argomenti o esplorano nuove conoscenze, grazie ai creatori di social media, Google Classroom e ZOOM Cloud Meetings.

Come ogni studente merita di essere trattato allo stesso modo, le lezioni dovrebbero essere progettate per tutti invece di concentrarsi solo su coloro che studiano per gli esami pubblici quest'anno.

Integrando la creatività e l'innovazione nell'insegnamento, gli insegnanti oggi dovrebbero fornire lezioni che soddisfino le differenze individuali della generazione post-millenaria. Per questo, gli insegnanti potrebbero prendere in considerazione la preparazione di premi virtuali o badge speciali per gli studenti che ottengono buoni punteggi.

I video didattici potrebbero anche essere registrati e caricati da insegnanti che desiderano fornire una spiegazione chiara, soprattutto quando si tratta di argomenti difficili. Gli studenti possono lasciare commenti, porre domande o condividere opinioni per mantenere la sessione interattiva e gli insegnanti possono preparare alcuni compiti che gli studenti devono completare come attività post-lezione.

Il coinvolgimento attivo degli studenti durante e dopo la sessione online è utile.

Tuttavia, nulla batte la gioiosa esperienza di frequentare la scuola, e proprio come gli studenti che hanno detto che mancano ai loro insegnanti, anche a me mancano loro, ha concluso il professor Ramli, da Marang, nel distretto di Terrenganu, in Malesia.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento