lunedì 27 aprile 2020

Distanziamento sociale a scuola: come fare?

Il governo scozzese sta valutando l'opportunità per i bambini di attuare il distanziamento fisico nelle scuole una volta terminato il blocco, scrive Catherine Lyst.
Quindi, come si può socializzare a distanza in una scuola?

Cosa dice il governo:
Il governo scozzese afferma che ci sono primi segnali che l'impatto del coronavirus è contenuto.
Ha pubblicato un nuovo documento che delinea le basi di una strategia di uscita dal blocco in tutto il Regno Unito che è in vigore dal 23 marzo.
Un allontanamento dalle attuali restrizioni includerebbe il proseguimento del distanziamento sociale.
Il governo scozzese ha affermato che sono stati

condotti lavori per studiare come il "distanziamento fisico" possa essere continuato nelle scuole, nei trasporti, nelle imprese e nel tempo libero.

Come funzionerebbe nelle scuole?
- È possibile stabilire limiti per le dimensioni delle classi
- Alcuni gruppi o alunni più piccoli possono alternare lo studio a scuola e a casa
- Alcuni bambini potrebbero lavorare una settimana e altri la prossima
- Alcuni alunni potrebbero lavorare la mattina, altri il pomeriggio
- Le aule potrebbero essere ridisegnate per garantire l'allontanamento sociale
- Gli alunni possono fare le pause in momenti diversi

Il primo ministro Nicola Sturgeon ha affermato che se il distanziamento sociale continuasse, le persone che si allontanano di 2 m porterebbero un limite massimo al numero di alunni che potrebbero essere in una classe.

"Dobbiamo prendere lezioni e dividerle in due, dove metà della lezione va in una settimana e l'altra metà in un'altra.", ha ipotizzato. "O una metà del mattino e l'altra il pomeriggio."

Sturgeon ha ammesso che sarebbe più difficile convincere i bambini più piccoli a mantenere le regole di distanziamento sociale.

Cosa dicono le insegnante?
L'insegnante elementare di Edimburgo Blair Minchin ha sottolineato che sarebbe molto più facile per una scuola nelle Highlands con 15 alunni a distanza sociale rispetto a una scuola di Glasgow con 800 alunni.
Ha detto che anche il modo in cui le scuole ora lavorano dovrebbe essere preso in considerazione.
"Siamo collaborativi, siamo creativi. Abbiamo bambini che si muovono in classe.
"Stanno toccando materiali di cemento, blocchi e cubetti. Dovrebbero essere lavati ogni volta che un bambino ne tocca uno? E che dire dei corrimani sulle scale?"
Minchin ha affermato che come insegnante che aveva lavorato in uno dei centri per i figli dei lavoratori chiave, era possibile allontanare piccoli gruppi di alunni, ma difficile.
"Se hai un bambino che si blocca, è molto difficile per un insegnante allontanarsi socialmente da quell'allievo.”
"Se hai un bambino che sta gettando le cose, dando il calcio d'inizio, cosa facciamo? A tutte queste domande è necessario rispondere prima di guardare all'apertura delle scuole."

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento